ANTONI O’ BRESKEY

Antonio Breschi, meglio noto come Antòni O'Breskey, è un compositore, pianista e scrittore, che da tempo si divide tra l'Italia e l'Irlanda.

Breschi è noto al grande pubblico per il suo originale linguaggio musicale, conosciuto come celtic piano che coniuga musica classica, jazz e world music con la tradizione irlandese. Diplomato al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze è stato il primo a introdurre il pianoforte nella musica irlandese e nel flamenco, ottenendo un unico e inconfondibile stile pianistico dalle cui sperimentazioni sono scaturite nuove forme musicali che hanno rinnovato la musica jazz e il minimalismo. A riprova di tutto questo, nel 2005 Breschi ha ricevuto un tributo al teatro National Concert Hall di Dublino per il grande contributo che ha dato alla cultura irlandese e al flamenco.

Breschi ha composto un’incredibile varietà di melodie unendo con il suo Nomadic Piano le musiche del mondo e gli artisti più rappresentativi del genere, come Antonio Carmona (Ketama), José Seves (Inti-Illimani), Ronnie Drew (Dubliners) e tantissimi altri: tutti partecipano nei suoi oltre 30 album, riuniti nella collana Nomadic Piano Collection.

Le composizioni classiche di Breschi per piano, cello e oboe sono state eseguite nei più prestigiosi teatri del mondo, e insieme alla sua World Music sono diventate famose colonne sonore per il cinema, la televisione, il teatro e la danza (al suo attivo collaborazioni in Italia con Folco Quilici, Ermanno Olmi, Franco Piavoli, Giorgio Albertazzi e il Balletto di Sicilia).

 

Nel 2010 il suo lavoro è stato celebrato in Italia, a Firenze, con il Nomadico Piano World Festival, evento che ha visto, tra gli altri, la partecipazione dello storico gruppo cileno Inti Illimani, e la performance di Antoni O’ in duo con Davide Viterbo.