MAX & LAURA BRAUN

Quando l’energia giovanile è ormai tramontata, quando il mondo si chiude su se stesso e inizia a pesare sulle nostre spalle, allora ci volgiamo per vedere il funambolo in equilibrio precario, che prosegue con delicatezza, eleganza ed equilibrio sulla fune lontana. La metaforica ed emozionante bellezza delle altezze, la paura paralizzante della caduta e il desiderio malinconico di chi rimane a terra formano l'arco lirico di Max & Laura Braun, un intrico di esaltante e allo stesso tempo malinconica musica.

Con un suono abbacinante che conserva picchi di malinconia, il nuovo materiale racconta delle lotte e dei piaceri di una generazione che si lascia indietro la gioventù, il passare del tempo e le sue tracce.

Col loro folk-pop, la voce chiara e tenera di Laura e le armonie di Max, è immediato il mescolarsi del fingerpicking  di chitarre acustiche, del banjo, e del sognante pedal steel, del vibrafono, del contrabbasso e delle sottile percussioni.

I fratelli Max e Laura fanno musica assieme fin dalla loro adolescenza, crescendo in Germania. Laura andò via alla fine degli anni '90 per studiare arte a Londra, dove vive ancora a lavorare come fotografa e piccolo editore. Max rimase in Germania, suonando con molte band, creando musica per il teatro e lavorando come produttore nel suo studio di registrazione. Nel 2008 però, dopo una pausa di dieci anni, Max e Laura ha scritto le loro prime nuove canzoni di nuovo insieme, iniziato la loro nuova collaborazione musicale.