ANCHORSONG

 

In questa piccola sezione dedicata al Giappone sarà possibile vedere Anchorsong in duplice veste:

il 28 in teatro, delicato tessitore di atmosfere e paesaggi sospesi, quasi un pittore che dipinge su una tela bianca . L'incontro con il quartetto d'archi precisa i contorni di una sorta di "Oriental suite" dove i richiami alla tradizione dei suoni del sol levante sono traslati dalla lezione di alcuni grandi interpreti di questo alchemico incrocio di oriente ed occidente, come Sakamoto e Yas-Kaz.

ANCHORSONG in questo concerto è accompagnato da un quartetto d'archi coordinato da  Luigi Morleo( FABIO CAFARO VIOLINO1,DARIO PALMISANO  VIOLINO 2,PASQUALE LEPORE,VIOLA ,NICOLA FIORINO VIOLONCELLO)

Il 28 ottobre, l'opening act di Anchorsong è affidato all giapponese ICHI, che porta la nozione di one-man- band a un nuovo limite, combinando nuovi strumenti fatti artigianalmente e incrociandoli con steel-drum, palle da ping-pong e tape- loop.

Il 29 all' Eremo nella dimensione clubbing il set di Masaaki Yoshida  sarà tutta un'altra storia.